Avv. Francesco Querci

Abilitato presso la Suprema Corte di Cassazione, ha conseguito il Diploma di Maturità presso il Liceo Classico Cicognini di Prato e la Laure in Giurisprudenza presso la Facoltà di Firenze in  diritto costituzionale.

Titolare del proprio studio, si occupa essenzialmente di civile e dal 2006 ha approfondito le tematiche di diritto bancario (anatocismo, usura, CMS, Floor, Mutui di scopo…) e di diritto finanziario (Bond Argentina, derivati, Cirio, Parmalat, For You, Lehman Brothers, Banche Venete), maturando una competenza specifica.

E stato recentemente relatore di un corso per Confindustria Toscana Nord sulla Responsabilità della Banca nella Crisi d’Impresa e autore di un articolo per la rivista “IES” e di svariati articoli per la stampa. 

Alcuni approfondimenti recentemente conseguiti in materia bancaria:

Strumenti finanziari derivati: il quadro normativo e gli spetti scrutinati dalla magistratura ordinaria
Anatocismo bancario: interventi legislativi e giurisprudenziali

La Responsabilità dell’Intermediario finanziario

Il Credito Bancario, problematicità civile e penali

Il Conto Corrente, Assegno Bancario e prova del credito nel contenzioso

Master di Specializzazione: ” Contratti Bancari, responsabiita e contenzioso Bancario”

Giurimetria, Banca e Finanza

La crisi d’impresa e il ruolo della banca

Strumenti finanziari derivati: il quadro normativo e gli aspetti scrutinati dalla magistratura ordinaria

L’usura nei rapporti bancari

Gestione ed ottimizzazione dei rapporti bancari

Come tutelare l’investimento in gestioni patrimoniali e le segnalazioni alla Centrale Rischi

Banche popolari venete: cosa fare dopo il DL 99/17

Crisi delle Banche e Tutela degli Investitori

Banche Popolari Venete, prime riflessioni sul decereto 99/2017″

Il Decreto Salva Banche: le Banche popolari Venete

Francesco Querci

Francesco Querci

Avvocato

Pubblicazioni

Ritardi per il F.I.R.

Ritardi per il F.I.R.

Si accumulano ritardi per il F.I.R. per il fondo indennizzo risparmiatori da parte del Governo. Dopo il lungo tambureggiare di fine anno, a seguito della manovre entro 30 giorni doveva partire il ristoro. Poi nuovo Decreto che corregge il tiro e nuovo ritardo. Entro...